I Will What I Want
NON IMPORTA COSA PENSANO GLI ALTRI.
IMPORTA CIÒ IN CUI CREDI.
Non rappresentiamo una campagna, una stagione o un'immagine. La nostra storia non viene raccontata mediante un comunicato stampa o una pubblicazione sui social network, ma trasuda dalle nostre schiene. E ogni goccia è una dichiarazione che dimostra che lo spazio tra donna e atleta è inesistente.
LE DONNE UA Logo DI GRANDE VOLONTÀ
Gisele
Lindsey Vonn
MISTY COPELAND
BRIANNA COPE
GISELE BÜNDCHEN
MODELLA

Gisele ha lasciato la cittadina natale in Brasile a soli quattordici anni, affrontando da sola le sfide del mondo, senza sapere l’inglese o alcun’altra lingua tranne che il portoghese natio. A sedici anni ha tentato per la prima volta di entrare nella moda internazionale, collezionando una sfilza di 43 ‘NO’ prima di ottenere il primo ‘SI’. Grazie alla sua determinazione e forza di volontà, Gisele è diventata la modella simbolo della sua era, e continua ancora oggi a infrangere limiti che nessun’altra ha raggiunto. Non vuole, prende.

LINDSEY VONN
DISCESISTA

È la sciatrice con il medagliere più ricco del mondo, e ha lottato a lungo per arrivare al questo traguardo. Lindsey si apprestava a vincere il record di tutti i tempi quando due gravi lesioni alle ginocchia hanno minacciato di interrompere una carriera da manuale. Una durissima riabilitazione e la sua incrollabile Volontà di tornare l’hanno aiutata a riconquistare la forma perfetta, e nel 2015 ha fatto la storia raggiungendo il record di vittorie nella Coppa del Mondo.

MISTY COPELAND
BALLERINA

Misty ha scoperto la danza su un campo da basket al Boys and Girls Club. Era troppo in avanti con l’età per il balletto, troppo formosa e dall’aspetto troppo ‘etnico’ per diventare étoile. Non essendo conforme allo stampo della ballerina, ha infranto lo stampo e creato uno tutto suo: quindici anni dopo, è tra le prime ballerine dell’American Ballet Theatre.

BRIANNA COPE
SURFISTA

Brianna è cresciuta alle Hawaii, quindi il surf le era naturale. Ma quando è diventato la sua carriera, le folle e i paparazzi hanno iniziato a deconcentrarla. Brianna ha lottato contro la pressione mediatica, fino a decidere di zittire il clamore e concentrarsi sul suo amore per il suo sport. In questo modo ha ritrovato il suo equilibrio, appena in tempo per una delle maggiori gare della stagione.

Gisele
Lindsey Vonn
GISELE BÜNDCHEN
MODELLA

Gisele ha lasciato la cittadina natale in Brasile a soli quattordici anni, affrontando da sola le sfide del mondo, senza sapere l’inglese o alcun’altra lingua tranne che il portoghese natio. A sedici anni ha tentato per la prima volta di entrare nella moda internazionale, collezionando una sfilza di 43 ‘NO’ prima di ottenere il primo ‘SI’. Grazie alla sua determinazione e forza di volontà, Gisele è diventata la modella simbolo della sua era, e continua ancora oggi a infrangere limiti che nessun’altra ha raggiunto. Non vuole, prende.

LINDSEY VONN
DISCESISTA

È la sciatrice con il medagliere più ricco del mondo, e ha lottato a lungo per arrivare al questo traguardo. Lindsey si apprestava a vincere il record di tutti i tempi quando due gravi lesioni alle ginocchia hanno minacciato di interrompere una carriera da manuale. Una durissima riabilitazione e la sua incrollabile Volontà di tornare l’hanno aiutata a riconquistare la forma perfetta, e nel 2015 ha fatto la storia raggiungendo il record di vittorie nella Coppa del Mondo.

MISTY COPELAND
BRIANNA COPE
MISTY COPELAND
BALLERINA

Misty ha scoperto la danza su un campo da basket al Boys and Girls Club. Era troppo in avanti con l’età per il balletto, troppo formosa e dall’aspetto troppo ‘etnico’ per diventare étoile. Non essendo conforme allo stampo della ballerina, ha infranto lo stampo e creato uno tutto suo: quindici anni dopo, è tra le prime ballerine dell’American Ballet Theatre.

BRIANNA COPE
SURFISTA

Brianna è cresciuta alle Hawaii, quindi il surf le era naturale. Ma quando è diventato la sua carriera, le folle e i paparazzi hanno iniziato a deconcentrarla. Brianna ha lottato contro la pressione mediatica, fino a decidere di zittire il clamore e concentrarsi sul suo amore per il suo sport. In questo modo ha ritrovato il suo equilibrio, appena in tempo per una delle maggiori gare della stagione.

KELLEY O'HARA
NATASHA HASTINGS
NATALIE UHLING
SLOANE STEPHENS
KELLEY O'HARA
CALCIO

Prima di entrare nella nazionale femminile di calcio USA, Kelley era una All-American a Stanford. Dopo un’intera carriera come attaccante, a Kelley O’Hara venne chiesto di diventare difensore quando una compagna di squadra subì una lesione alla vigilia dei Giochi Olimpici del 2012. Mostrando grande versatilità e spirito di squadra, passò con agio alla difesa, giocando ogni minuto, fino al fischio finale, la corsa alla medaglia d’oro del suo team.

NATASHA HASTINGS
VELOCISTA

Natasha ha scoperto molto presto la sua passione per l’atletica, ma ha deciso di correre per tutta la vita solo quando ha iniziato i 400 metri. Nonostante un inizio con pochi successi e un lungo elenco di incidenti, Natasha ha trasformato queste sfide nella sua motivazione, che l’ha portata a vincere un oro olimpico e innumerevoli medaglie a livello internazionale. Non ha alcuna intenzione di rallentare, anzi, non saprebbe come farlo: più è difficile l’ostacolo, più lei si impegna. Il che significa che alle Olimpiadi del 2016 tutto il mondo se la vedrà sfrecciare davanti.

NATALIE UHLING
ALLENATRICE

Natalie ha passato tutto il suo tempo libero da adolescente in piscina e a lezione di fitness. È qui che ha incontrato un istruttore di kickboxing che le ha fatto da mentore, e non è più tornata indietro. Assistere oggi a una delle lezioni di Natalie significa trarne subito l’ispirazione per superare la nostra idea di ciò che è possibile. La sua filosofia di fitness è che un tronco forte ci rende letali! “È stato un percorso lungo e fitto di ostacoli, ma in questo momento non provo altro che amore e gratitudine.”

SLOANE STEPHENS
TENNISTA

La più giovane americana tra le prime cinquanta tenniste al mondo, nel 2015 Sloane Stephens ha puntato alla quarta stagione di fila nella Top 40. Si è fatta notare nel mondo del tennis agli Australian Open del 2013 battendo Serena Williams, l’idolo della sua infanzia. Dotata di un’abilità tecnica e di un’esperienza eccezionali per la sua età, Stephens ci fa sperare che il suo momento migliore deve ancora arrivare.

KELLEY O'HARA
NATASHA HASTINGS
KELLEY O'HARA
CALCIO

Prima di entrare nella nazionale femminile di calcio USA, Kelley era una All-American a Stanford. Dopo un’intera carriera come attaccante, a Kelley O’Hara venne chiesto di diventare difensore quando una compagna di squadra subì una lesione alla vigilia dei Giochi Olimpici del 2012. Mostrando grande versatilità e spirito di squadra, passò con agio alla difesa, giocando ogni minuto, fino al fischio finale, la corsa alla medaglia d’oro del suo team.

NATASHA HASTINGS
VELOCISTA

Natasha ha scoperto molto presto la sua passione per l’atletica, ma ha deciso di correre per tutta la vita solo quando ha iniziato i 400 metri. Nonostante un inizio con pochi successi e un lungo elenco di incidenti, Natasha ha trasformato queste sfide nella sua motivazione, che l’ha portata a vincere un oro olimpico e innumerevoli medaglie a livello internazionale. Non ha alcuna intenzione di rallentare, anzi, non saprebbe come farlo: più è difficile l’ostacolo, più lei si impegna. Il che significa che alle Olimpiadi del 2016 tutto il mondo se la vedrà sfrecciare davanti.

NATALIE UHLING
SLOANE STEPHENS
NATALIE UHLING
ALLENATRICE

Natalie ha passato tutto il suo tempo libero da adolescente in piscina e a lezione di fitness. È qui che ha incontrato un istruttore di kickboxing che le ha fatto da mentore, e non è più tornata indietro. Assistere oggi a una delle lezioni di Natalie significa trarne subito l’ispirazione per superare la nostra idea di ciò che è possibile. La sua filosofia di fitness è che un tronco forte ci rende letali! “È stato un percorso lungo e fitto di ostacoli, ma in questo momento non provo altro che amore e gratitudine.”

SLOANE STEPHENS
TENNISTA

La più giovane americana tra le prime cinquanta tenniste al mondo, nel 2015 Sloane Stephens ha puntato alla quarta stagione di fila nella Top 40. Si è fatta notare nel mondo del tennis agli Australian Open del 2013 battendo Serena Williams, l’idolo della sua infanzia. Dotata di un’abilità tecnica e di un’esperienza eccezionali per la sua età, Stephens ci fa sperare che il suo momento migliore deve ancora arrivare.

REGGISENI DA SPORT UA
TUTTO INIZIA QUI.
Su questo non si discute: è il DNA di ogni reggiseno che produciamo, ciò che li rende tutti innegabilmente Under Armour.